Risultati immagini per europe code week 2018

Dal 6 al 21 ottobre l’Europa celebra la quinta edizione di Europe Code Week, la settimana europea del coding, promossa per favorire l’organizzazione di eventi ludici e formativi che avvicinino giovani e giovanissimi al pensiero computazionale e al problem solving. Anche quest’anno tutti gli studenti della Scuola Secondaria “G. Mazzini”, prenderanno parte ad una serie di attività che hanno l’obiettivo di diffondere le conoscenze scientifiche di base per la comprensione della società moderna e la conoscenza dei concetti fondamentali dell’informatica.

Il lato scientifico-culturale dell’informatica, definito anche pensiero computazionale, aiuta a sviluppare competenze logiche e capacità di risolvere problemi in modo creativo ed efficiente, qualità che sono importanti per tutti i futuri cittadini. Il modo più semplice e divertente di sviluppare il pensiero computazionale è attraverso la programmazione (coding) in un contesto di gioco. Il “CODING” quindi,  non è solo uno strumento di programmazione dei computer per gli addetti ai lavori, ma è un esercizio di logica e di problem solving, divertente ed adatto a tutte le età. Molti degli oggetti che ci circondano contengono microprocessori che aspettano solo di essere programmati. La programmazione è il linguaggio delle cose. Saper programmare offre l’opportunità di dar vita alle idee sfruttando l’enorme potenziale degli oggetti “smart” che abbiamo attorno. Ma la programmazione ha anche un valore formativo
intrinseco, poiché stimola la creatività e la capacità di concepire ed esprimere procedimenti costruttivi. I principi base della programmazione devono costituire una base culturale comune e possono essere appresi a qualsiasi età in modo divertente e intuitivo. La scorsa edizione di Europe Code Week ha coinvolto quasi un milione di persone. L’Italia si è distinta per numero di eventi e di partecipanti.