A ROMA CON LA DEPUTATA ANDREUZZA

La mattina del 14 novembre il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Noventa di Piave, in occasione dell’uscita didattica a Roma, ha avuto l’opportunità di incontrare, in Piazza Montecitorio, la deputata Giorgia Andreuzza.

L’incontro organizzato dalle insegnanti Gargiulo e Di Saverio, esperto e tutor del modulo PON FSE Cittadinanza Globale “Consiglio Comunale dei Ragazzi 1”, aveva l’intento di avvicinare gli alunni al mondo della politica e alle Istituzioni. Emozionati erano un po’ tutti e i ragazzi, molto incuriositi dal percorso politico dell’onorevole Andreuzza, le hanno chiesto come fosse riuscita a partire da una piccola cittadina come Noventa di Piave ed arrivare alla Camera dei Deputati. L’onorevole ha riassunto il suo percorso a partire: dall’interesse per la politica sbocciato a soli 17 anni, dal corso di Management per le amministrazioni pubbliche alla SDA Bocconi di Milano, all’elezione nel proprio Comune di residenza e all’incarico di assessore presso la Provincia di Venezia. Ha sottolineato l’importanza dello studio che l’ha portata a livelli che lei stessa non avrebbe mai pensato di raggiungere. Le sue parole hanno colpito molto il gruppo attivo e propositivo dei giovani del CCR di Noventa di Piave che, grazie alla straordinaria esperienza di cittadinanza attiva, hanno imparato a riconoscere ed affrontare i problemi ed a proporre soluzioni utili, con il contributo della loro creatività, progettualità, intraprendenza, desiderio di collaborazione all’interno della scuola e del territorio. Questo bellissimo momento ha permesso di sfatare i pregiudizi ed i luoghi comuni sul lavoro e l’impegno dei politici poiché, dalle parole della loro concittadina e dalla levataccia per poterla incontrare, hanno capito che il voto in Aula è solo il momento conclusivo di un percorso impegnativo che vede i nostri parlamentari impegnanti, dapprima, all’interno delle Commissioni per l’analisi e lo studio delle materie legislative,  successivamente, nell’elaborazione delle relazioni preliminari e del testo di legge definitivo, e solo al termine la votazione comune. Nel pomeriggio durante la visita di Palazzo Montecitorio i ragazzi hanno assistito all’esame e alla votazione delle questioni pregiudiziali in merito al Decreto “Sicurezza”. Con lo sguardo hanno cercato ed individuato il posto dove era seduta l’onorevole Andreuzza, si sono soffermati sul Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, e sul rappresentante del Governo, il Sottosegretario del Ministero dell’Interno, Nicola Molteni.

L’esperienza da loro vissuta è stata di grande insegnamento ed è servita a consolidare la convinzione di quanto sia importante mettersi al servizio degli altri e compiere le scelte giuste, ma solo dopo un attento studio e la perfetta conoscenza dell’argomento.